Gli Asino sono Giacomo “Jah” Ferrari (voce, batteria) e Orsomaria Arrighi (voce, chitarra). Il loro primo EP “Crudo” esce nel 2012 per fromSCRATCH records e segna fin da subito i tratti distintivi del duo: un cantato in italiano a metà strada fra irriverenza, nonsense ironici e saggezza popolare, il tutto urlato in faccia e sorretto da distorsioni grezze e pelli impazzite. Il flow è nervoso, compulsivo, immediato. Gli Asino possono essere descritti in tanti modi e con tante etichette, ma resta il fatto che lo spazio che si sono ritagliati è unico e a sé stante: è vero, possono essere punk nell’attitudine, noise nella forma o cantautorali nei testi, ma loro vanno oltre le etichette di genere, le sconvolgono e le riscrivono, forti anche di un live set incendiario e coinvolgente.

Crudo viene acclamato dalla critica e il tour che ne segue dura due anni: due anni di suoni che ti prendono allo stomaco, di concerti in tutta Italia e di creazione del nuovo, attesissimo, EP “Muffa” uscito sempre per fromSCRATCH ad ottobre 2014

Di “Muffa” hanno scritto:

MUCCHIO SELVAGGIO: “punk noise anomalo e viscerale” “urlano in lingua italiana con buone dose di ironia e pestano a più non posso sugli strumenti”: “Guarda come ci siamo ridotti e pensare the una volta eravamo scinimie” “Il duo di Massa Carrara, macchina da guerra dal vivo, procede dritto, testa bassa e tanta lena. Questi sono dei bravi ciuchi”

RUMORE: “La matrice resta un punk-noise nervoso e incalzante che alterna accelerazioni e pesantezza, abbinato a testi in italiano in bilico fra narrazione, nonsense e flash di quotidianità, così come fra canto e declamazione”

BLOW UP MAGAZINE: “La musica esprime nevrosi e rabbia ma anche cantilenanti nonsense, qualcosa che alla fine tiene insieme un monologo di Chaplin e le infartuate telecronache di Galeazzi. Questo e altri misteri su “Muffa”, altresì detto “The Dark Side Of The Orange”, secondo album degli Asino”

SENTIREASCOLTARE: “Ne vien fuori un album intenso e violento, ma anche profondo e talvolta ironico, che costruisce ponti con una critica del quotidiano indiretta, capace di non scadere ingenuamente nel descrittivo e di lavorare invece ad un livello più profondo”

ROCKIT: “c’è qualcosa sotto questo rumore, questo grezzume esibito, sotto questa muffa che vi piazziamo in copertina. Sta a voi grattare via la superficie.”

Di “Crudo” hanno scritto:
“Asino imprecano, s’inveleniscono, grungeggiano, si straniscono ma sono alla mano” Fabio Polvani [Blow UP] “Questo duo rappresenta l’anello di congiunzione tra il rock più rumoroso dei Fluxus, la narrazione Carveriana e il non-sense dei Klippa Kloppa ” Fabio La Donna [Impatto Sonoro ] “Non c’è che dire, questo Asino è un bel bastardo incazzoso, che ossessivamente se ne va per la sua polverosa strada. A noi piace così.” 7,8 [Benoise]

logoFB   logo-bandcamp  logo-soundclouds

 

 

[youtubegallery]

[/youtubegallery]

Le muffe degli Asino

10706381_10204048166357080_1447351948_n
Muffa è il titolo del nuovo disco degli Asino. Con questo primo messaggio gli Asino iniziavano la ricerca della muffa perfetta: “Prove di Muffa. Stiamo provando a creare la muffa perfetta, abbiamo ogni tanto degli incidenti di...

Read more

fromSCRATCH @ tagofest X

V.A.-T3DVDCover
fromSCRATCH parteciperà al tagofest, X edizione! il 7 settembre con Neo e Surgical beat bros il 13 settembre con Gioacchino Turù e Vanessa V. e chiudiamo il 14 settembre con gli Asino http://www.tagofest.it/
Read more posts